ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Animazione 3D e industria meccanica

Un interessante aiuto al settore marketing dell’industria manifatturiera è offerto dall’animazione 3d e dalla possibilità di servirsi di tecnologie per mostrare elementi tridimensionali che arrivano dai software di progettazione meccanica.

Grazie alla visualizzazione tecnica, elementi visivi attraenti riescono a comunicare quanto la moderna ingegneria ha creato, per ciò che riguarda funzionamento produttivo e sofisticati processi.

Presentazioni Aziendali di meccanismi sofisticati

Le attività che ottengono visibilità e successo nell’immediato grazie a una semplicità funzionale, sono per lo più il risultato finale di un processo produttivo molto sofisticato. Che ha bisogno di adeguati strumenti di video marketing per poter essere illustrato.

Il complesso dell’ Industria 4.0, cioè intelligenza artificiale, robotica e automazione e quello delle macchine utensili necessitano di un maggior numero di contenuti piuttosto che un’attività di storytelling. E’ fondamentale presentare dati ed esempi reali, cioè quanto si verifica “dentro la macchina”; video con animazioni 3d diventano così molto utili. In questo articolo si possono approfondire le differenze fra Video 3d, realtà virtuale e aumentata in un’ottica di promozione industriale

Marketing industriale e animazioni 3d

Ogni volta che occorre evidenziare e far comprendere processi chimici, meccanici,  tecnici o solo teorici, le animazioni 3d si rivelano un buon aiuto. Nuovi brevetti, un sistema automatizzato, una linea di montaggio, per diventare economicamente produttivi, hanno la necessità di essere visualizzati in maniera immediata perché se ne apprezzi l’utilità.

Usando le tradizionali camere risulta problematica la ripresa di quanto avviene all’interno di una macchina (utensile o meno) quando questa è in funzione. Le animazioni 3d consentono di evidenziare ogni caratteristica di una macchina industriale anche se non finita o ancora nella fase di progetto.

Il marketing aziendale di industrie manifatturiere, impiegando la tecnica di visualizzazione in 3d è molto avvantaggiato perché lo stesso modello, con speciali tecnologie, può venire stampato in 3d e utilizzato in modo che la clientela apprezzi la funzionalità della proposta.

Dal software di progettazione al video 3d

Nei software di progettazione meccanica, come Catia, Solid Works o Inventor, vengono generati i modelli che serviranno alla produzione reale. Che è altra cosa rispetto a quella virtuale.

Il formato più adatto a far dialogare programmi di progettazione con quelli di  animazione 3d è STL. Questo formato, suddividendo le superfici in triangoli, le descrive indicando per ciascuna le coordinate spaziali dei vertici. Ma non è una operazione “trasparente”, dal momento che i modelli creati nei programmi di progettazione presentano particolari che non servono alla visualizzazione, rallentando il calcolo durante il rendering. E quanto tempo di calcolo serva per avere una serie di immagini lo si può  desumere da questo calcolatore di tempo di rendering messo a disposizione da uno studio di produzione di video 3d

I modelli devono essere adattati, ridotti e gli elementi vanno riordinati così da essere usati proficuamente. Particolarmente per attribuire i materiali più adatti. Questa peculiarità va attentamente valutata nel momento in cui si preventivano le risorse da destinare a un progetto di visualizzazione in 3d

In questo articolo sono presenti risorse utili per far dialogare tra loro files 3d con gli uffici tecnici, in modo particolare tutorial per come esportare senza troppe sorprese dai programmi di progettazione meccanica più diffusi.

Il rendering

E’ la fase di calcolo per “rendere”, restituire, praticamente generare un’immagine, più o meno fotorealistica, iniziando da una matematica descrizione di una scena a 3 dimensioni.

Il procedimento, quasi sempre lungo e quindi costoso, richiede una sequenza di calcoli di ciascun pixel dell’immagine ricostruendo, per mezzo di algoritmi, luci, ombre, dinamiche della luce, materiali. Se un raggio di luce si posa su una superficie solida, rimbalza infinite volte e assume colori nel generare aree più o meno scure. Quanto più alto è il valore dei rimbalzi, tanto più lungo il tempo di calcolo.

Tempo e render farm

La render farm è  un insieme di computer di elevata prestazione, il cui scopo è creare rendering di immagini nate in un computer (CGI), cioè sequenze di immagini sintetiche . Una render farm fornisce notevole potenza di calcolo per generare video in 3d.

La render farm, scaricato il progetto, opportunamente configurato, sia grazie a un plug interno al software di animazione 3d, sia semplicemente attraverso ftp, inizia la fase di rendering, ripartendo il lavoro alla rete di computer propria. Il  procedimento può considerarsi un male necessario, un ostacolo da superare tra il lavoro e la consegna; messo alla fine della pipeline del video 3d, richiede un tempo di calcolo sempre più lungo per qualsiasi miglioramento all’immagine.

Malgrado il tempo occorso all’ottimizzazione del modello originale, giunto da un software di progettazione meccanica e l’impegno profuso per semplificare il calcolo della medesima scena.

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY
www.giuseppegalliano.it