ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Come spostare una presa elettrica senza rompere il muro

In casa può nascere improvvisamente la necessità di dover spostare una presa elettrica, come quando ad esempio si opta per una diversa disposizione del letto e dei comodini. Si tratta di un’esigenza che comporta però la necessità di avviare delle opere murarie per la cui realizzazione sarà necessario chiamare un servizio specializzato, come quello di Elettricista Milano, leader nel settore.

Esiste però la possibilità di spostare una presa elettrica senza necessariamente rompere il muro: scopriamo insieme come fare.

 

Cosa occorre per spostare una presa elettrica

Bisogna innanzitutto dotarsi di tutto l’occorrente per poter eseguire il lavoro alla perfezione. Il materiale necessario è rappresentato da una matita, una guaina per il passaggio dei cavi elettrici, guanti da lavoro, uno scalpello, dei cavi elettrici e ovviamente una sonda passacavi.
Subito dopo è necessario staccare la corrente elettrica per prevenire qualsiasi tipo di incidente.

 

Come spostare una presa elettrica senza rompere il muro

Entriamo ora nel vivo e capiamo come riuscire a spostare una presa elettrica dal muro senza dare il via ad opere murarie. Fissiamo innanzitutto i fili dall’esterno, partendo dal punto in cui è presente la presa esistente, fino al punto in cui dovrà essere fissato la nuova presa. Prendiamo quindi a questo punto la guaina esterna, elemento molto importante in quanto avrà il compito di contenere i fili lungo il percorso sul muro, in modo da renderne minima la loro presenza. L’ultima operazione da eseguire in questa fase è quella di procedere al fissaggio a parete della scatola che conterrà la presa elettrica.

 

Utilizzare il cartongesso per non rompere il muro

Il materiale migliore per coprire il percorso dei fili lungo il muro e per creare contemporaneamente delle originali soluzioni di arredo è rappresentato dal cartongesso, che potrà essere tagliato e modellato in base alle nostre necessità.

Si possono ad esempio realizzare delle piccole colonne, sia orizzontali che verticali, le quali permetteranno di dare un tocco di stile all’ambiente e, nello stesso tempo, anche fare in modo che i fili siano completamente invisibili. Una volta fissato il cartongesso, sarà necessario passare una leggera mano di intonaco ed effettuare la tinteggiatura della parete per ottenere un risultato perfetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *