ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

La storia di Gruppo Riva, eccellenza italiana nel settore siderurgico

Gruppo Riva nasce nel 1954 su iniziativa dei fratelli Emilio e Adriano Riva. Oggi il Gruppo conta oltre 5.300 dipendenti e operai altamente specializzati, per continuare sulla strada della qualità e dell’innovazione.

Gruppo Riva

Gruppo Riva: le peculiarità e la fondazione

Gruppo Riva è tra i principali operatori siderurgici italiani, ma negli anni l’azienda si è affermata anche a livello europeo. Riva Acciaio, grazie agli stabilimenti di Caronno Pertusella, Lesegno, Malegno, Cerveno e Sellero, è tra le realtà siderurgiche italiane più rilevanti. Il successo dell’azienda si basa sulla qualità dei prodotti, sull’ecologia, sulla sicurezza e sulla preparazione dello staff tecnico specializzato. Il Gruppo impiega oggi oltre 5.300 dipendenti e operai dislocati in 21 siti produttivi (in Italia, Francia, Germania, Belgio, Spagna e Canada). Gruppo Riva nasce grazie all’intuizione di Emilio Riva e del fratello Adriano, che colgono nel 1954 il grande potenziale che il settore avrebbe avuto nel dopoguerra, durante la fase del “miracolo economico”. Storicamente il Gruppo è specializzato nella realizzazione di prodotti “lunghi” con acciaierie ad arco elettrico. Dalla fondazione, viene avviato un processo di costante crescita e sviluppo, dando ampio spazio all’innovazione e all’espansione all’estero.

Gruppo Riva dagli anni ’50 ai giorni nostri

Emilio Riva decide di passare alla produzione diretta dell’acciaio nel 1956. Il primo stabilimento vicino a Milano, a Caronno Pertusella, viene avviato nel 1957. L’impianto è dotato di un forno elettrico ad arco della capacità di 25 tonnellate, mentre all’epoca i maggiori forni italiani erano di 15 tonnellate. Gli anni ’60 segnano un periodo fondamentale per la crescita di Gruppo Riva. Viene introdotta la colata continua, nuova tecnica di produzione di grande successo. Nel 1966 vengono acquisiste le Acciaierie e Ferriere di Lesegno (Cuneo). Alla fine degli anni ’60 Gruppo Riva produce circa 300 mila tonnellate di acciaio all’anno. Negli anni ’70 avvengono invece i primi investimenti importanti a livello europeo. Nel 1981 avviene la diversificazione della produzione attraverso l’acquisizione di Officine e Fonderie Galtarossa (OFG) di Verona. Tra gli anni ’70 e ’80 il Gruppo arriva in Spagna, Francia, Belgio e Germania. Nel 1988 si conclude l’acquisizione di COGEA, con il passaggio da consorzio a S.p.A. e la nuova denominazione di Acciaierie di Cornigliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *