ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Marco Durante: i fatti della settimana nell’analisi del fondatore e Presidente di LaPresse S.p.A.

“Ci siamo dimenticati che il Coronavirus è ancora presente. Né i cittadini né il governo italiano sembrano rendersene conto”: l’appuntamento settimanale con il fondatore e Presidente di LaPresse S.p.A. Marco Durante.

Marco Durante

Marco Durante: il Coronavirus è ancora tra noi, non dimentichiamolo

Torna a parlare di Coronavirus, della gestione dell’emergenza e dell’impatto socio-economico il fondatore e Presidente di LaPresse S.p.A. Marco Durante nel corso della rubrica in cui analizza i fatti della settimana. Intervistato sui fatti di Mondragone e Bologna, dove sono stati individuati alcuni focolai, l’imprenditore auspica in una maggior accortezza da parte dei cittadini e delle istituzioni. Il Coronavirus è ancora tra noi: “Come dicevo già il 6 marzo in un’intervista, siamo nella terza guerra mondiale e non bastano tre mesi perché finisca. Superato il lockdown, il governo si è concentrato sull’aspetto economico per diverse ragioni. Sembra che non ci si renda conto che siamo ancora dentro la pandemia. E che continuerà per molto tempo, almeno fino a quando non arriverà un vaccino che potrà eventualmente metter fine a questa pagina”. Insomma, secondo Marco Durante, anche alla luce dei fatti di Mondragone dove alcune persone si sarebbero addirittura allontanate dalla zona rossa, è necessario fare tutti un passo indietro, con delle limitazioni, altrimenti arriveremo a settembre/ottobre con una situazione simile alla precedente: “Saremo più preparati dal punto di vista tecnico-medico, meno a un altro attacco che economicamente si rivelerebbe ancor più nocivo”. La pandemia “mette in seria difficoltà il Paese: se non ne usciamo completamente, rischiamo il tracollo”.

Marco Durante: la necessità di un governo tecnico per il rilancio del Paese

Il Coronavirus impone anche una necessaria riflessione sulla ripresa. “È giunto il momento di un governo tecnico a guida Draghi” afferma in merito Marco Durante. Il fondatore e Presidente di LaPresse S.p.A. sottolinea come in questo delicato momento al Paese servano persone qualificate, senza influenze politiche, specializzate nel loro ambito di competenza. “Da imprenditore penso che in questo momento solo tecnici veri potrebbero salvare il Paese” ribadisce Marco Durante parlando di Mario Draghi, “persona di grande standing, conosciuto in tutto il mondo, in grado di dialogare efficacemente con la BCE essendone state Presidente”. Mai come oggi occorre infatti velocizzare le procedure e incentivare la semplificazione burocratica. “Mettere in ogni settore persone capaci di fare la loro parte perché specialisti della finanza, della Pubblica Amministrazione, degli interni, degli esteri” spiega quindi il Presidente di LaPresse S.p.A. sottolineando come tutti i tecnici debbano comunque darsi un obiettivo temporale entro cui agire e risanare la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *