ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Quanto Vale l’Oro Oggi e Quando è Giusto Acquistarlo o Venderlo ?

Il valore dell’oro oggi corrisponde ad una quotazione che ogni giorno viene stabilita sui mercati azionari, nello specifico attraverso un sistema denomianto fixing dell’oro.
Al di là di quanto viene stabilito dalle autorità ufficiali quanto vale l’oro oggi è determinato da una serie di fattori che non si basano sul reale costo di estrazione mineraria e della successiva raffinazione.
Il valore dell’oro oggi si basa su un’insieme di interessi correlati al prezioso metallo giallo che trova la sua quotazione finale attraverso un contesto finanziario che si basa sulla classica legge della domanda e dell’offerta.
L’oro viene scambiato a tutti i livelli della società dai normali compro oro Firenze, Pisa, ecc, fino ad arrivare alle transazioni di etf o futures che vengono venduti ed acquistati sui mercati azionari.
Sapere quanto vale l’oro oggi è importante nel caso lo si acquisti per investimento, in questo caso come accade per ogni tipo di investimento si deve cercare di acquistarlo in un periodo in cui il suo prezzo non sia troppo alto.
In realtà la domanda di oro cresce nei momenti in cui l’economia o la finanza vanno attraversano periodi avversi, sia per una crisi economica sia per altri motivi che potrebbero portare le valute a perdere il loro potere di acquisto generando fenomeni di inflazione che possano far perdere di valore al denaro in circolazione.
Il prezioso metallo giallo è considerato il bene rifugio per eccellenza in quanto nella storia è stato uno tra i pochi beni non essenziali a mantenere se non ad accrescere il proprio valore anche in contesti particolarmente critici e non solo di natura economica.
Anche se rimane vero che acquistando oro sul lungo periodo si ottengono anche dei guadagni, il giusto approccio verso questo tipi di investimento è quello di avere una riserva di valore che non sia attaccabile da ogni sorta di evento per quanto negativo.
Una strategia che attuano le stesse banche centrali degli stati sovrano che accumulano riserve auree non per monetizzarne la plusvalenza quando il suo valore aumenta ma piuttosto per possedere una scorta di valore sicura che possa essere una garanzia riconosciuta a livello globale oltre ad una riserva di ricchezza da attingere in casi di necessità estrema.
Quando si crea una riserva aurea non lo si fa per ottenere un guadagno ma piuttosto per mettere al sicuro il valore investito, per questo motivo seppur sia preferibile comprare oro in momenti in cui la sua quotazione è più bassa questo non è determinante in quanto una riserrva deve essere intaccata solo in casi di necessità estrema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *