ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Quotazione Oro e Argento Volano sui Venti di Guerra

La quotazione oro già in crescita da oltre un anno per la guerra dei dazi è cresciuta di quasi un punto percentuale in poche ore dopo l’attacco missilistico americano all’aeroporto di Baghdad dove è rimasto ucciso il generale Soleimani.
Anche la quotazione Argento è aumentata ed anche in modo maggiore rispetto a quella dell’oro dopo gli accadimenti avvenuti in medio oriente.
Una reazione scontata visto anche la situazione favorevole all’aumento del prezzo oro che rappresenta il bene rifugio a cui si rivolgono sia gli investitori privati che istituzionali per proteggere il valore dei capitali durante i moneti di crisi o di sfiducia finanziaria.
L’oro è il bene perfetto non solo per mantenere il valore del denaro ma anche per essere mantenuto in quanto la sua consistenza è indistruttibile a meno che non venga sottoposta a particolari processi chimici improbabili da potersi verificare senza una volontà precisa.
Una caratteristica che rende l’oro adatto ad essere il bene rifugio più sicuro e utile è la facilità con la quale può essere riconvertito in denaro ad ogni livello.
Soprattutto l’oro fisico è facilmente rivendibile sia presso le banche autorizzate che presso i compro oro Firenze, Milano, Roma e di tutte le altre città italiane e non, la sua quotazione è riconosciuta ufficialmente in tutto il mondo così da renderlo un bene rifugio globale.
Oltre ad avere una quotazione unica in tutto il mondo, che viene quotidianamente stabilita a Londra per mezzo del fixing dell’oro, la domanda globale di oro non manca mai tanto da essere divenuto un business costante per operatori come i compro oro.
I compro oro acquistano oro sotto ogni forma e di ogni percentuale di purezza, questi oggetti sono poi rivenduti in blocco ai banchi metalli autorizzati alla riconversione in oro puro 24 carati sotto forma di nuovi lingotti.
Questi lingotti d’oro 24 carati sono poi rivenduti per soddisfare sia le esigenze industriali che le richieste del mercato dell’investimento sostenuto sia da investitori piccoli e grandi sia direttamente dalle banche centrali degli stati sovrani sempre desiderosi di aumentare le proprie riserve auree.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *