ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Sale bianche e clean room: video presentazione Saes Group

Saes Group da sempre si occupa di produrre materiali getter, un componente fondamentale per le applicazioni che necessitano di sfruttare la tecnica del il funzionamento di dispositivi sempre più diffusi. Come i sensori che utilizzano gli infrarossi, i quali per operare in modo affidabile richiedono di lavorare in condizioni di vuoto. Si tratta di tecnologie cooperano con sistemi elaborati presenti in oggetti quotidiani. Ad esempio il termometro con gli infrarossi che storicamente era nato per scopo militare oggi viene frequentemente utilizzato nella quotidianità. Questi termometri si contraddistinguono per un elevato grado di sensibilità, capace di captare anche variazioni millesimali.

Le applicazioni più comuni dei sistemi a infrarossi sono sono gli apparati per foto termografiche, o i misuratori no touch. Durante l’emergenza Coronavirus queste procedure si sono dimostrate importantissime per limitarne la diffusione.
La produzione di elementi destinati a lavorare nei sistemi ad infrarosso hanno bisogno di essere prodotti e assemblati in camere bianche, o clean rooom, ambiti in cui i materiali sono lavorati con varie tecnologie come quella che derivano dall’ambito metallurgico.

I materiali getter sono in grado di massimizzare l’assimilazione di gas residui. A questo scopo Saes Group ha prodotto una serie di video di carattere aziendale e industriale girati proprio all’ interno di camere ad atmosfera controllata, le clean room, al fine di mostrare alcune tra le fasi delle lavorazioni effettuate .

Data la difficoltà intrinseca all’operare in ambiti con atmosfere controllate, Saes Group ha scelto di rivolgersi a uno studio che realizza video industriali per aziende che lavorano abitualmente in contesti tecnologicamente difficili e delicati, e dè quindi abituato a video riprese in sale bianche, luoghi sterili o iperbarici 
Queste zone devono essere protette dall’ambiente esterno che potrebbe contaminarle con microbi o altre particelle.
All’ingresso, persone e attrezzature vengono decontaminate, e all’interno sono previste misure rigide, le quali inevitabilmente comportano un rallentamento del ciclo della video produzione .
Vista la fotosensibilità di alcuni strumenti contenuti nelle clean room, le video riprese devono essere effettuate con una serie di accorgimenti.

Terminate le riprese, sono stati condivisi i video sui profili social aziendali, tra cui l’ ’intervista al Business Manager del materiale Getter, in cui sono mostrate le procedure procedure tecnologiche seguite, partendo da una presentazione powepoint convertita in video.
Attualmente, gli strumenti sono impiegati all’interno di differenti contesti, quali la ricerca svolta dai soccorritori di soggetti dispersi, riconoscimento di barriere alla guida, scoperta di fughe derivanti da cantieri. Successivamente al COVID 19, monitorare i movimenti è diventata un’azione imprescindibile per proteggere la collettività.

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY
www.giuseppegalliano.it