ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

#UnCafféConAlessandro: Alessandro Benetton e l’importanza di apprendere dalla crisi

Dalla trasformazione di un’azienda bresciana, che si è reinventata per produrre respiratori, deve arrivare lo stimolo a imparare da ciò che stiamo vivendo: il pensiero laterale e il cambio di prospettiva sono la chiave. Lo ha sostenuto Alessandro Benetton in un recente appuntamento con la rubrica social #UnCaffèConAlessandro.

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: l’importanza di cambiare prospettiva

Per uscire dalla crisi in cui ci troviamo è necessario pensare fuori dagli schemi, per rivoluzionare il nostro modo di vedere le cose, ma anche agire in sinergia: nessuno si salverà da solo. Alessandro Benetton ha affrontato questo delicato argomento durante un recente video della rubrica social #UnCaffèConAlessandro, nella quale l’imprenditore discute di argomenti di attualità dicendo la sua in una manciata di minuti. Spunti di riflessione per ragionare e trarre insegnamenti di vita e professionali: nel video, condiviso anche dal “Corriere della Sera”, l’imprenditore ha sottolineato come necessariamente dovremo imparare a convivere con l’emergenza sanitaria trovando in noi stessi e nella comunità in cui viviamo e lavoriamo le risorse per arrivare alle soluzioni che saranno necessarie per rialzarci. “La discontinuità”, ha spiegato Alessandro Benetton, “non è un elemento astratto, è un approccio strategico di business. Ogni volta che in azienda c’è qualcosa che non funziona, lì c’è una discontinuità”. Ancora una volta allora le regole del buon imprenditore tornano utili per individuare la corretta forma mentis per uscire dai problemi che ci si pongono dinnanzi.

I consigli di Alessandro Benetton per uscire dalla crisi

La discontinuità rappresenta sì un ostacolo, ma anche uno stimolo ad apprendere, a cambiare. Il diverso approccio è determinato dalla visione laterale, la chiave che ci aiuta a scoprire un’ottica nuova per affrontare il problema. Alessandro Benetton racconta quindi la vicenda di un’azienda bresciana che, a supporto del sistema sanitario, ha trasformato la propria produzione di maschere da snorkeling in quella di respiratori polmonari, essenziali per la cura dei malati di Coronavirus. “In un momento di crisi”, afferma l’imprenditore alla guida di 21 Invest, “è importante provare a ribaltare il proprio punto di vista”. Alessandro Benetton auspica inoltre una linea comune, globale, per affrontare l’emergenza. Spesso infatti gli altri Paesi non sono riusciti a trarre i giusti insegnamenti da chi stava già affrontando da più tempo l’emergenza. Collaborare, creare sinergie, è fondamentale anche per la sopravvivenza delle aziende. “La società non è un’isola”, per funzionare deve necessariamente aprirsi, dialogare, partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *